Incontinenza urinaria da urgenza: problema femminile - dott.ssa Anna Bernabei Biondi Santi

L’incontinenza urinaria da urgenza consiste nella perdita involontaria di urina. Può essere accompagnata e\o immediatamente preceduta da un improvviso ed indifferibile bisogno di urinare.

In particolare, si verifica quando i muscoli che circondano la vescica sono iperattivi e si contraggono involontariamente all’improvviso.

Incontinenza urinaria da urgenza: sintomi

I più frequenti tra i sintomi della incontinenza urinaria d’urgenza sono:

  • la frequenza minzionale diurna e\o notturna,
  • la perdita di urina.

 Tali sintomi possono determinare un profondo impatto sul benessere emotivo, psicologico e sociale del paziente. Il disturbo condiziona seriamente la qualità della vita.

Incontinenza urinaria da urgenza: cause

Il disturbo è più comune nella popolazione femminile, sia per l’anatomia del tratto urinario che per implicazioni ormonali.

Tra le cause più comuni dell’incontinenza da urgenza ci sono:

  • malattie neurologiche che alterano o interrompono i collegamenti nervosi tra vescica e cervello,
  • ormonali come la menopausa, 
  • infezioni alle vie urinarie (cistiti) sia da infezione batterica o virale, 
  • malattie nervose, obesità, precedenti interventi chirurgici o l’assunzione di alcuni farmaci.

Se la causa non è nota, l’incontinenza da urgenza viene definita anche “vescica iperattiva“.

Incontinenza urinaria da urgenza: diagnosi

Per una diagnosi corretta, è necessaria una visita uroginecologica correlata con alcuni esami del sangue, delle urine e l’urinocoltura. 

Inoltre, con l’ecografia dell’addome si va a valutare il residuo d’urina in vescica dopo aver urinato. 

Talvolta, è necessario aggiungere un diario delle minzioni, delle perdite o una uroflussimetria

Solo in casi particolari e su esclusivo giudizio dello specialista uroginecologo, è possibile sottoporsi ad un’indagine urodinamica o a visite di altri specialisti (ad esempio il neurologo).

Trattamento 

Incontinenza dovuta a infezione (cistite) 

Il trattamento dell’incontinenza da urgenza dovuto a cistite richiede l’identificazione dei germi che hanno causato la cistite e la loro eliminazione dalle vie urinarie. 

Risolta l’infezione, cessa l’infiammazione e la vescica non ha più stimoli che la irritano e la fanno contrarre.

Incontinenza dovuta a danni fisici o altre cause

Il trattamento dell’incontinenza da urgenza dovuta ad infiammazione da danni fisici (post irradiazione, post ostruzione) o da cause neurologiche richiede l’impiego di farmaci.

Essi intervengono sui recettori che governano la contrazione della vescica. Lo stesso vale per le forme idiopatiche. 

Questi farmaci possono dare effetti collaterali anche importanti, pertanto devono essere assunti seguendo le indicazioni dello specialista uroginecologo.

Incontinenza non responsiva alle terapie tradizionali 

casi non responsivi a queste terapie possono essere trattati con infiltrazioni endovescicali di tossina botulinica o con una sorta di pacemaker per il centro nervoso della vescica.

Dott.ssa Anna Bernabei ginecologo a Siena

[Fonte: DossierSalute.com]

Categorie: Urologia

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *